A cura di Luciano Mariani, Milano, Italy


 IntroduzioneLinguaggio cinematograficoStudi sul cinemaGlossari DizionariRisorse web
Giochi cinefili

 
  Iscriviti alla Newsletter

Go to English section
Argomenti

I generi

I generi cinematografici

I generi cinematografici: origine, funzioni, evoluzione

Il film noir

Il cinema horror

Il musical

Femmes fatales: al cinema con le dark ladies

I teen films americani: il cinema per gli adolescenti, il cinema sugli adolescenti

Il melodramma classico hollywoodiano

La persistenza del melodramma: da Sirk a Fassbinder a Haynes

I film "puzzle" e la narrazione complessa: una sfida allo spettatore

I film puzzle "impossibili": strategie narrative del film e strategie di adattamento dello spettatore



Cinema e identità sessuali e di genere
* Introduzione: alcune questioni di fondo
* Le disuguaglianze di genere: alcuni fatti e alcuni dati
* Gli stereotipi di genere nei film
* L'evoluzione dei ruoli femminili e maschili lungo la storia del cinema


I film sul cinema: uno sguardo "dall'interno" sul mondo del cinema
* Introduzione generale
* Le divinità del cinema: ascesa e caduta delle stelle
*
Sul set: assistere alle riprese di un film
* Il "sistema di Hollywood": dietro le quinte della 'fabbrica dei sogni'
* I "film nei film": lo spettatore raddoppiato
* Registi dentro e fuori dal set
* Produttori e sceneggiatori: le "figure nascoste" del cinema
* Il "meta-cinema": quando il cinema riflette su se stesso



La narrazione cinematografica
La narrazione cinematografica

Il punto di vista

I narratori

La Hollywood classica: il cinema della continuità

Il cinema: passato, presente e futuro di un medium comunicativo


Sulla soglia di un film: le sequenze di apertura
* Introduzione generale
* Il prologo di un film nelle sequenze di apertura
* La definizione delle coordinate spazio-temporali
* La presentazione dei personaggi
* L'esposizione del tema centrale
* L'illustrazione del tono e del genere di un film
* Il piano-sequenza e i movimenti della "camera"
* Grafica e design
* Le ouvertures musicali
* Il "meta-cinema": film "auto-riflessivi"



I registi
Hitchcock: il primato del visivo sul verbale

Billy Wilder: un regista tra due culture

Pedro Almodovar: questioni di identità

Stanley Kubrick: visualizzare i dilemmi della condizione umana

Gemme visive dai capolavori di Orson Welles

Pier Paolo Pasolini: i lungometraggi


Psicologia del cinema
Aspettative, atteggiamenti e strategie: un ponte tra schermo e spettatore

Psicologia dei personaggi e attribuzioni causali degli spettatori

Emozionarsi al cinema: tra stati d'animo e picchi di emozione

Emozioni e generi cinematografici: dagli atteggiamenti alle aspettative

Musica e film
Prima parte: L'interazione tra visivo e sonoro
Seconda parte: Le funzioni della musica

Cinema e intelligenze multiple


Cinema e scuola
La scuola al cinema: didattica e relazioni educative

Le immagini degli insegnanti nel cinema hollywoodiano


Omaggio a una città
New York


Parigi

Londra

Cannes Cinéma


Presentazioni multimediali

Cinema e identità sessuali e di genere

Questo nuovo progetto esplora come il cinema ha affrontato la questione delle identità sessuali e di genere. Poiché questa domanda è spesso irta di interpretazioni e pregiudizi ideologici, questa Introduzione chiarisce che il nostro presupposto di base è che fenomeni complessi come il sesso e il genere devono essere considerati attraverso un approccio transdisciplinare, cioè con un'ampia gamma di strumenti metodologici (biologici, sociologici, antropologici, psicologici e culturali). Partendo dalla distinzione di base tra sesso e genere, sosteniamo quindi l'esistenza di diverse identità sessuali e di genere e iniziamo a discutere di come il cinema rifletta e aiuti a definire tali identità.

Introduzione: alcune questioni di fondo

Le disuguaglianze di genere nel mondo del cinema:
Alcuni fatti e alcuni dati


"Il papà va a lavorare, la mamma sta a casa":
Gli stereotipi di genere nei film



L'omosessualità nella storia del cinema


 

Questo Dossier è un’esplorazione approfondita di come è stata rappresentata l’omosessualità nella storia del cinema. Gli omosessuali hanno sempre avuto qualche forma di “visibilità”, ma per lungo tempo solo come maschere comiche o tragiche, che perpetuavano un sistema di atteggiamenti basato sulla norma eterosessuale e sulla relativa omofobia. Solo a partire dagli anni ’90 il cinema ha cominciato a fornire rappresentazioni più realistiche, oneste e rispettose, di figure omosessuali che finalmente potevano aspirare ad essere, a parità degli eterosessuali, personaggi a tutto tondo, non condizionati semplicemente dal loro orientamento sessuale.

Prima parte: Dal cinema muto agli anni '70
Seconda parte: Gli anni '80 e '90
Terza parte: I primi decenni del nuovo secolo


L'evoluzione dei ruoli di genere femminili e maschili lungo la storia del cinema


 

Fin dagli albori del cinema, i ruoli di genere sono stati rappresentati nei film secondo gli stereotipi tradizionali e patriarcali prevalenti, che da tempo attribuiscono qualità sociali e psicologiche più o meno fisse a donne e uomini. Tuttavia, la storia del cinema ha anche inevitabilmente rispecchiato i grandi cambiamenti politici, economici e socioculturali, che hanno influenzato il ruolo delle donne e degli uomini all'interno delle loro società e delle loro culture. Questa serie di Dossier esplora come i ruoli di genere femminili e maschili si sono evoluti e come i film continuano a riflettere, ma anche a consolidare o mettere in discussione, le rappresentazioni delle donne e degli uomini sullo schermo.

 Parte prima: dagli anni '30 agli anni '50
Parte seconda: dagli anni '60 agli anni '80
Parte terza: dagli anni '90 agli anni '10 del nuovo secolo

 

Sulla soglia di un film: le sequenze di apertura

 

Le sequenze di apertura di un film sono spesso considerate particolarmente importanti, poiché introducono gli spettatori al film e fungono quindi da una sorta di "ponte" tra il pubblico e il film stesso. Nel corso della storia del cinema, queste sequenze hanno subito profonde trasformazioni, seguendo l’evoluzione della cinematografia e i cambiamenti nelle aspettative degli spettatori.  L'Introduzione generale, dopo un breve excursus storico, fornisce una prima illustrazione delle principali funzioni che svolgono le sequenze di apertura, tra cui fornire il prologo, definire il contesto, presentare i personaggi, esporre il tema centrale, suggerire il tono e il genere di un film – temi che vengono poi trattati in questi specifici Dossier:

* Il prologo di un film nelle sequenze di apertura
* La definizione delle coordinate spazio-temporali di un film
* La presentazione dei personaggi
* L'esposizione del tema centrale
* L'uso delle sequenze di apertura per suggerire il tono e il genere di un film
* Il piano-sequenza e i movimenti della macchina da presa
* Grafica e design nelle sequenze di apertura di un film
* Le ouvertures musicali
* Il "meta-cinema": quando un film riflette su se stesso


I generi cinematografici: origine, funzioni, evoluzione


Questo Laboratorio interattivo si propone di esplorare l'origine dei generi, le loro funzioni nel cinema e la loro evoluzione, con particolare attenzione agli ultimi sviluppi. Ci chiediamo innanzitutto perché abbiamo bisogno dei generi ed esaminiamo la varietà di criteri di classificazione che possono essere utilizzati. Quindi ci concentriamo sulle caratteristiche specifiche dei film di genere, analizzando le loro convenzioni e le loro strutture narrative. Esploriamo poi come i diversi soggettii (dai produttori al pubblico, dai critici agli studiosi di cinema) hanno usato e usano ancora i generi, e ne mettiamo in evidenza le funzioni economiche, socioculturali e comunicative. Infine, assumendo una prospettiva storica, esploriamo come i generi si siano evoluti nel corso del tempo e come il cinema moderno utilizzi ampiamente la mescolanza e l'ibridazione dei generi, guardando così al futuro di questa importante ma complessa categoria di analisi dei film.


I film puzzle "impossibili": strategie narrative del film e strategie di adattamento dello spettatore



I film puzzle sono esempi di narrazione complessa, che è diventata uno dei nuovi importanti modi in cui il cinema si è evoluto, in particolare dagli anni '90, fornendo al pubblico trame sempre più difficili da capire. Questo Dossier tratta due questioni distinte ma correlate. La prima parte si concentrerà sulle strategie narrative, cioè cercherà di descrivere cosa significa "complessità impossibile" e come i film riescono ad esprimerla. La seconda parte prenderà in considerazione le strategie degli spettatori, ovvero cosa fanno gli spettatori per affrontare il compito di trovare un significato e svelare gli "enigmi" che si trovano ad affrontare.

I film sul cinema:
 uno sguardo "dall'interno" sul mondo del cinema

 


 

Fin dalla sua nascita, ci sono stati film ambientati nel mondo del cinema, che ritraggono, ad es. un film in fase di realizzazione, o un pubblico che lo guarda, o la società che ruota intorno all'industria cinematografica, dai produttori ai registi, dagli sceneggiatori agli attori e alle attrici. Eppure i "film sui film", in particolare quelli hollywoodiani, sono intrinsecamente paradossali in questo senso. Se ti permettono di sbirciare nei loro segreti, lo fanno solo fino a un certo punto, perché Hollywood, in quanto mito, non può rischiare di perdere il suo fascino un po' magico e persino misterioso. Questo Dossier è un'introduzione generale ad un progetto che esplora diversi aspetti più specifici dei "film sul cinema".

Disponibili anche:
 Le divinità del cinema: ascesa e caduta delle stelle

Sul set: assistere alle riprese di un film

 

Il punto di vista: chi veramente racconta la storia di un film?




Partendo dalla distinzione di base tra storytelling "oggettivo" e "soggettivo", e dalle complesse relazioni tra loro, questo Dossier si concentra anche sul ruolo cruciale degli spettatori come attive "entità guardanti", a cui il film fornisce spunti che li spingono ad attivare una serie di operazioni mentali: deduzione-inferenza, formazione e verifica di ipotesi e risoluzione di problemi. Tra i numerosi esempi forniti, sequenze da “Quei bravi ragazzi”, “Il cigno nero” e “The Blair Witch project”.

Il cinema:
 passato, presente e futuro di un medium comunicativo

 

Il cinema si è costantemente evoluto per far fronte alle sfide degli sviluppi economici e tecnologici ed è finora riuscito a sopravvivere e prosperare anche di fronte a cambiamenti drammatici, che sembravano mettere in pericolo il suo status e le sue funzioni sociali e culturali. La pandemia Covid ha semplicemente sottolineato le gravi sfide che il cinema deve affrontare nel 21° secolo. Qual è il suo attuale stato dell'arte? In che modo le nuove tendenze di produzione, distribuzione e ricezione influenzeranno le abitudini di visione? Quali cambiamenti sono avvenuti nell'uso del linguaggio cinematografico? E quali nuove opportunità sono aperte dalle tecnologie digitali e da Internet?

 

Presentazioni multimediali

Giochi di luce tra cielo e mare

Viaggio nei misteri di un  fiore

Scherzi visivi a St.Pancras


Luci e ombre a Sénanque

Laboratori interattivi

Un'opportunità di esplorare un argomento con un approccio attivo, che comprende, oltre al recupero di informazioni, la sollecitazionwe delle proprie idee ed emozioni, il monitoraggio delle proprie reazioni, il confronto  di diversi punti di vista e un feedback finale.

I generi cinematografici

I generi cinematografici: origine, funzioni, evoluzione
Il film noir
Emozionarsi al cinema
Emozioni e generi cinematografici

Musica e film

 





   

info@cinemafocus.eu

Disclaimer   Crediti